Liceo Scientifico Ulisse Dini

Libri di testo future classi terze – A.S. 2020-21

Libri di testo future classi terze – A.S. 2020-21

Si rende noto ai genitori e studenti delle classi terze che è possibile trovare l’elenco dei libri di testo nell’area “Studenti e Famiglie” – “Libri di Testo” del nostro sito e che è possibile procedere con l’acquisto dei libri in adozione.

Riorganizzazione classi terze

Riorganizzazione classi terze

Si porta a conoscenza di tutti gli interessati che il Consiglio di Istituto ha applicato il criterio della minore consistenza numerica per la riorganizzazione di due classi seconde per l’a.s. 2020/21. In seguito a questo la classe 2N dovrĂ  essere ridistribuita nelle future classi terze. Per individuare l’altra classe seconda tra due con uguale numero di alunni è stata sorteggiata la classe 2L.  I rappresentanti degli studenti delle due classi sono stati convocati a scuola per le informazioni del caso. 

Libri di testo future classi terze – A.S. 2020-21

Libri di testo future classi terze – A.S. 2020-21

In attesa della decisione del Consiglio di istituto riguardante la riorganizzazione delle classi terze per l’a.s. 2020-21, si invitano genitori e studenti a non acquistare i libri in adozione prima della delibera ufficiale che sarĂ  resa nota entro la fine del mese di giugno.

Spettacolo teatrale – MOBY DICK, La Balena Bianca vs COVID19

Spettacolo teatrale – MOBY DICK, La Balena Bianca vs COVID19

Abbiamo scritto un nuovo testo per l’occasione (mettendo per il momento in frigo quello scritto per lo spettacolo di maggio); abbiamo giocato in un modo nuovo: a distanza e in elettronico, con la camera del computer e per un pubblico che ci sarà, invece che con un pubblico che c’è, che è li davanti a te e ti guarda, ora, in diretta, come in teatro. Non abbiamo fatto finta che tutto fosse uguale; il Covid 19 che ci isolava e ancora ci incuba, è stato spunto per lavorare sulla Paura, mettendo in relazione le nostre con quelle che animano i personaggi del Moby Dick. Le nostre paure quotidiane sono entrate a far parte della nuova scrittura, a far da controcanto a quelle epiche e straordinarie dei cacciatori di balene e di tutta la società che di quell’attività viveva. Il Covid, che tanto ci ha tolto, ci ha dato anche tempo per continuare ad esplorare l’immensità del capolavoro di Melville, ci ha dato tempo di pensare e maturare, anche grazie al suo essere ostacolo nuovo e difficilmente decifrabile.

Ringraziamo tutti coloro che hanno accettato di giocare questo nuovo gioco: dal capitano in capo Adriana Piccigallo, passando per Alfonso Parisini, nostromo fondamentale per disegnare queste “nuove rotte”, e tutto l’equipaggio che ha accettato di remare forte una volta constatato il maligno sgonfiarsi delle vele. A tutti voi che guarderete questo video, buon divertimento; vi possiamo assicurare, senza tema di essere smentiti, che quest’anno è veramente diverso dal solito.

Franco Farina e Alice Bachi

Dialogo sulla battaglia di Curtatone e Montanara tra alcuni studenti di liceo, 172 anni dopo

Dialogo sulla battaglia di Curtatone e Montanara tra alcuni studenti di liceo, 172 anni dopo

Venerdì 29 maggio, si è tenuta la commemorazione “Dai campi di battaglia allo Studio: scienziati e docenti pisani a Curtatone”, organizzato dal Comitato per le celebrazioni in sinergia con la Domus Mazziniana, in occasione del 172° anniversario della battaglia di Curtatone e Montanara, che vide protagonista un battaglione composto da studenti e docenti dell’Ateneo.

Al termine della commemorazione, è stato trasmesso il video curato dal Comitato pisano “per il Risorgimento” intitolato “Volontari di ieri; volontari di oggi. Dialogo sulla battaglia di Curtatone e Montanara tra alcuni studenti di liceo, 172 anni dopo”. Il video è stato realizzato dalla professoressa Lydia Salmeri e dalle studentesse e dagli studenti della Classe III B del Liceo Scientifico “Ulisse Dini” di Pisa, ed è ispirato alle lettere di Andrea Ranzi, che fu docente di medicina del nostro Ateneo e che combatté volontario a Curtatone con il grado di Maggiore del Battaglione Universitario.

Ecco il link al video